La parola del mese: SPAC

Date le condizioni incerte del mercato globale, è sempre più difficile per le società accedere al capitale, quindi le società di acquisizione per scopi speciali (SPAC) stanno diffondendosi sempre di più come un’alternativa di accesso a fondi attraverso i mercati pubblici. Vista l’attuale condizione del mercato, in particolare per imprenditori e founders di società, è fondamentale poter disporre di un nuovo modo flessibile e conveniente per accedere al capitale necessario per consolidare l’attività, trasformarla secondo necessità e crescere nel futuro. Ma come funziona un veicolo SPAC? Le SPAC sono formate da sponsor con capacità finanziarie specializzate, generalmente investitori istituzionali o società di private equity. Lo sponsor gestisce le basi necessarie per l’IPO della SPAC. La SPAC non può identificare potenziali obiettivi di acquisizione prima della sua IPO, ma può specificare un settore o un’area geografica di interesse. Una volta che la SPAC avrà completato la sua IPO, potrà iniziare a contattare potenziali candidati alla fusione. Le SPAC si rivolgono tipicamente a società che sono due o tre volte le loro dimensioni, per mitigare l’impatto diluitivo della struttura azionaria. Quando viene raggiunto un accordo e viene approvato dagli azionisti, la transazione si conclude e la SPAC può considerarsi non più necessaria. L’azienda target sopravvive come entità quotata in borsa. Le SPAC sono attive da anni come veicolo per rendere pubbliche le società private. Ma sono diventate sempre più popolari: nel 2010, solo due SPAC hanno portato a un’offerta pubblica iniziale (IPO), mentre quasi 80 SPAC hanno compiuto una IPO nello scorso anno 2020. Le SPAC offrono alle aziende private diversi vantaggi:

  • Rapida quotazione sul mercato pubblico.
  • Quotazione SPA relativamente meno dirompente e lab rispetto a una IPO tradizionale.
  • L’azienda raccoglie capitali in molto meno tempo ed è in grado di supportare la crescita operativa.
  • La società target ha accesso ad altre forme di capitale come debito mezzanino, debito senior, azioni privilegiate convertibili, ecc.

Le SPAC possono quindi essere considerate uno strumento efficace per le società private, comprese le società pre-revenue e quelle operative, che permettono di ottenere una quotazione pubblica e accedere ai capitali necessari in maniera rapida ed efficiente.